Blu-ray Review: Smoldering Dietrich è il 'Blue Angel' di Von Sternberg nel restauro di Kino

'L'angelo blu', ”; un coronamento del cinema di Weimar e la più famosa delle sette collaborazioni tra il regista Josef von Sternberg e Marlene Dietrich, è di recente in Blu-ray da Kino. Il trasferimento finemente restaurato, con una nitida qualità delle immagini e un suono nitido che mette in risalto le innovazioni anticipate di Von Sternberg, è la versione originale in lingua tedesca. (Due versioni furono girate contemporaneamente nel 1930 - la versione meno conosciuta in lingua inglese fu a lungo considerata un film perduto fino alla sua scoperta nei primi anni 2000).



La stella silenziosa Emil Jannings interpreta il ruolo di Immanuel Rath, un professore cantonero presso la mens locale Università. Dopo aver appreso che i suoi studenti frequentano il Blue Angel, una spinosa showgirl congiunta con l'eccessivo nome Lola Lola (Dietrich), il professore fa una visita al bar di cattiva reputazione per mucca i giovani. Invece, anche lui diventa ossessionato da Lola, alla fine chiede la sua mano in matrimonio. Ma mentre la felicità della luna di miele si assottiglia e i soldi nelle tasche di Rath si esauriscono, il professore di una volta, ora un normale barbone da ballo, deve cercare un lavoro sempre più umiliante sullo stesso palco dal quale ammirava per la prima volta sua moglie.

Dietrich, in uno dei suoi ruoli più iconici, è puro sesso e arguzia nei panni di Lola Lola. È più grassoccia di quanto non fosse più tardi a Hollywood, e apparentemente meno severa e intimidatoria. Ciò è forse dovuto al fatto che l'attrice parla nel suo tedesco nativo, in contrapposizione all'inglese con accento tedesco, che le ha dato una qualità regale e di distanza. La performance di Dietrich nel film è allo stesso tempo energica, divertente e sorprendentemente sottile. Mentre piangi “; Falling in Love Again, ”; sta in piedi con le gambe divaricate, come se il suo corpo fosse una robusta barricata pronta a trasformare gli uomini in gelatina. Eppure nei momenti più tranquilli nel backstage, abbandona il linguaggio del corpo aggressivo e lascia che il suo viso parli. Quando la povera Rath si lamenta di interpretare un clown in uno spettacolo imminente, sospira e dice semplicemente: 'Nessuno ti costringerà.' Ma i suoi occhi comunicano anni di dover salire sul palco, anche se stanchi e inutilizzati. Un lavoro è un lavoro.



Presta attenzione al sound design di 'The Blue Angel'. ”; Durante le sequenze nello spogliatoio di Lola, il rumore e la musica di piano del teatro dal teatro è completamente messa a tacere da una porta chiusa. Quando le showgirl si muovono dentro e fuori e le porte si aprono, il grido e lo sbuffo dello spettacolo si intromettono improvvisamente nello spogliatoio. Sicuramente una normale porta di legno non avrebbe spezzato la racchetta, né von Sternberg si aspettava goffamente che lo spettatore ci credesse. Perché il regista insiste su una differenza così netta nel suono? Penso che stia cercando di creare due sfere: la sfera performativa e fantasy del palcoscenico, dove le donne indossano cappelli a cilindro e gonne gonfiate artificialmente, cantando su uomini simili a falene bruciati nelle loro seducenti fiamme; e la sfera della vita reale, dietro le quinte, in cui queste stesse donne vengono cambiate tra i numeri e chiacchierano con i loro colleghi interpreti.



Eppure alla fine del film von Sternberg rompe il confine tra lo showroom e il backstage. A questo punto Rath è assillato dalla povertà, vendendo cartoline sfacciate di Lola Lola per denaro. Mentre lo vediamo passare da un tavolo all'altro, von Sternberg taglia a Lola nel suo camerino. Ma i suoni rauche del Blue Angel rimangono a tutto volume. Il forte e splendente inferno della vita scenica si è insinuato nella realtà. È la festa né Rath né Lola possono scappare.

In effetti, gli ultimi 30 minuti di 'Blue Angel' sono i film migliori, con Von Sternberg che gioca con il rumore e la grafica per comunicare un sogno divenuto aspro. Le pagine sono strappate da un calendario con un poker caldo; primi giorni, poi anni. Durante la cena di nozze, il professore canta come un gallo per la sua fortuna e la sua bellissima sposa. Più tardi, quando è costretto ad apparire sul palco come un pagliaccio - di fronte ai suoi ex studenti, non di meno - canta ancora. Questa volta è il grido angosciato di un uomo che ha causato la sua caduta.

Il Blu-ray restaurato di 'The Blue Angel' è disponibile per l'acquisto sul sito Web di Kino. Dai un'occhiata al screentest di Marlene Dietrich per 'The Blue Angel' qui, in cui si muove senza soluzione di continuità tra il canto dolce e il veleno del suo pianista. Uno dei pochi trailer incorporabili è sotto, ma senza sottotitoli in inglese.





Articoli Più