In un episodio mozzafiato e brutale, 'Breaking Bad' rivela Walt al suo più mostruoso

L'articolo che segue contiene spoiler per 'Ozymandias', episodio del 15 settembre 2013 di 'Breaking Bad'.



Una volta, Walter White (Bryan Cranston) era un insegnante di liceo malato di cancro a corto di opzioni e spaventato per il futuro della sua famiglia. Una volta, Jesse Pinkman (Aaron Paul) era un commerciante di dropout che cercava di farsi un nome come 'Cap'n Cook'. Una volta, meno di due anni fa nel mondo di 'Breaking Bad', i due erano una coppia improbabile lavorando in una malandata camper in mezzo al deserto, drogando insieme per la prima volta. Dimentica gli scatti POV, i video di avanzamento rapido, i narcocorrido e le pubblicità di Los Pollos Hermanos: sono i flashback che devono essere il più grande trucco stilistico dello spettacolo, ricordandoci di quanto siamo andati giù nella tana del coniglio con questa storia e quanta distanza sbadiglia dietro di noi, tra chi erano i personaggi e chi sono diventati.

Quello che ha dato il via a 'Ozymandias' ci ha riportato al punto in cui è iniziato questo casino, quando Walt e Jesse hanno parcheggiato il loro sgangherato laboratorio mobile nel deserto e hanno goffamente tentato di diventare grandi colpi nel mondo della droga. Walt si sta ancora comportando come se stesse impartendo conoscenze di chimica a uno studente ribelle, Jesse è una sciocca infelice per essere accoppiata con il suo ex istruttore teso e Skyler (Anna Gunn) è felice di fare $ 9 di sconto su una vendita eBay e parlare di nomi di bambini con suo marito. E poi svaniscono, e ciò che resta è il terribile presente, dove nello stesso dannato posto Walt, Jesse, Hank (Dean Norris) e una manciata di suprematisti bianchi stanno cercando di distruggersi a vicenda per oltre 80 milioni di dollari e un impero della droga. Non è rimasto alcun fascino di pesce fuor d'acqua, nessuna dinamica coppia strana, solo un gruppo di persone che odiano e si sentono veramente traditi da chi ha una sparatoria disperata.



Gesù, che episodio fantastico, mozzafiato e desolante. È sparito qualsiasi senso nella puntata della settimana scorsa dello show che fa un giro dell'ultimo minuto per motivi di suspense, insieme a qualunque cosa Walt ha tenuto vicino a tutte le sue irrazionali illusioni sul ritorno alla normalità o sul controllo della vita criminale senza ulteriori danni. Ora ha ferito o ucciso ogni singola persona a cui ha affermato di preoccuparsi e di farlo per questo - non gli è rimasto altro che una frazione (non piccola, è vero) del denaro che ha accumulato e della malattia che lo ha portato in questo business.



Il sonetto di Percy Bysshe Shelley, da cui prende il nome questo episodio, uno recitato da Cranston in un'elegante promozione rilasciata da AMC a luglio, parla di un monumento spezzato a un re morto nel deserto, scritto con 'Guarda le mie opere, voi potente e disperato! ”Il regno in rovina di Walt è molto più personale (“ Ricorda il mio nome ”) - è quello che ha costruito nella sua mente, uno che coinvolge la sua famiglia lì, grato e riconoscente per i suoi sacrifici e il suo duro lavoro. Invece, è solo, sta guidando in quel minivan con il ragazzo di Saul, dirigendosi verso una nuova vita inutile.

'Ozymandias' è stato scritto da Moira Walley-Beckett e diretto dal regista Rian Johnson, che ora ha diretto tre fantastici episodi della serie. Questo era particolarmente abile, specialmente con quella viziosa telefonata finale tra Walt e Skyler, uno che ricorda la scena dell'ultimo episodio diretto da Johnson, 'Cinquantuno', in cui Skyler entrò nella piscina. In ciò, mentre la telecamera si tagliava tra i loro volti, Skyler si immerse come una fuga temporanea dal monologo egoista di cazzate di Walt per essere grato, per il suo duro attacco con la sua malattia e il suo apprezzamento per quelli intorno a lui - le menzogne ​​santissime che riuscì avvolgersi come uno scudo.

Questa volta, separata da miglia sconosciute, rimase sbalordita quando ottenne quella dose tossica e totalmente triste del suo coniuge mentre lui è davvero sotto il guscio premuroso, quella rabbia e la bile accumulate, la guida deve essere sotto controllo e celebrata. Non è tutto ciò che Walt è, ma è il nucleo amaro che è stato lì tutto il tempo, quello che lo ha guidato per anni - che ha bisogno di riconoscimento e l'impulso di incolpare gli altri per i propri errori. 'Questa è colpa tua - questa è la tua mancanza di rispetto', ha sputato al telefono Skyler dopo aver rubato il loro bambino per punirla per non aver obbedito. “Non sei mai stato grato per quello che ho fatto per questa famiglia ... Ora dici a mio figlio cosa faccio quando te l'ho detto e ti ho detto di tenere la tua maledetta bocca chiusa. Stupida puttana. Come osi. ”Era Walter White nella sua forma meno filtrata e più scura, finalmente all'aperto per i suoi cari a vedere - e alcune magnifiche opere di Cranston, mentre la sua voce si spezzava con le lacrime alla fine, attraverso tutta quella brutta furia.

Uno degli amici con cui ho assistito allo spettacolo mi ha suggerito che la chiamata del 911 che Walt Jr. (RJ Mitte) aveva fatto a suo padre dopo quel disgustoso combattimento con Skyler sul coltello che sembrava destinato a lasciare qualcuno accidentalmente morto era il più razionale, reazione del mondo reale al segreto di Walt che abbiamo visto nello show. È vero che Walt sta tornando a casa con la notizia che Hank è morto a causa sua, che hanno bisogno di fare le valigie e andare e, sì, è uno spacciatore che ha mentito per tutto il tempo è un colpo incredibile e un salto troppo lontano per Walt Jr. da fare, anche per suo padre. Ma parla anche dell'attenta, lenta discesa che Walt e Skyler stanno prendendo insieme da un po 'di tempo ormai, mentre è diventata riluttante complici nella sua nuova carriera. Dall'esterno, ciò che è diventato sembra pazzo. Dall'interno, è il fondo roccioso di una lunga spirale verso il basso.

La morte di Steven Gomez (Steven Michael Quezada) sembrava abbastanza inevitabile da passare nello spazio tra gli episodi, ma l'omicidio di Hank era molto più difficile da sopportare, tanto quanto sembrava certo accadere dopo aver chiamato Marie (Betsy Brandt) nell'ultimo episodio. Hank - divertente, competente, bravo ragazzo Hank - sapeva che era morto non appena lo zio Jack (Michael Bowen) gli aveva impedito di raggiungere quella pistola.

Walt, per tutto ciò che è stato disposto a organizzare colpi e ad uccidere alcuni dei suoi nemici, per tutto quello che è stato pronto a coinvolgere innocenti come Andrea e Brock, non ha mai veramente accettato che le persone nella sua vita potessero essere messe in pericolo a causa di lui. Ha sempre pensato di avere delle cose gestite, che potesse proteggere, almeno, la sua famiglia. Quella contrattazione disperata su qualcosa che Hank e Jack sapevano già era un affare fatto è stata ancora più straziante a causa della sua ignoranza intenzionale. Come ha detto un rassegnato Hank, 'Sei il ragazzo più intelligente che abbia mai incontrato, e sei troppo stupido per vedere che ha deciso dieci minuti fa.'

La decisione di Walt di rovesciare Jesse, d'altra parte, non è stata guidata dalla cecità selettiva: voleva che il suo ex protetto fosse ucciso o, come risulta, torturato e poi usato da Todd (Jesse Plemons), che si sta davvero rivelando essere educatamente spaventoso da morire, come uno schiavo di laboratorio. A quel punto, Walt sapeva che doveva fuggire dalla città - avrebbe potuto risparmiare a Jesse di non essere potenzialmente scoperto per il tempo che hanno trascorso insieme e il loro finto legame familiare.

Ma Jesse, come Skyler, è il destinatario di tutte le responsabilità che Walt ha spostato da se stesso - Walt ha probabilmente deciso che è colpa di Jesse che Hank è morto, perché Jesse ha osato informarlo, non ha osato accettare che era ragionevole per Walt avvelenare un bambino per manipolarlo, osò andare contro di lui. Terribile quanto la telefonata di Walt a Skyler era, il suo abbattimento di Jesse e quella dispettosa confessione della sua responsabilità nella morte di Jane era altrettanto mostruosa, un'indicazione che Walt, nonostante le sue idee su ciò che è necessario e per il meglio, è sempre stato consapevole quanto sono terribili le cose che ha fatto.

Questo è tutto. Sono tutti allo scoperto, i suoi miserabili segreti e verità. Il suo compagno, sua moglie e suo figlio sono riusciti a vedere le parti peggiori di lui. E nonostante tutto, Walt non è un cattivo totale - non ha tenuto sua figlia, dopo aver ascoltato i suoi suoni di 'mamma'. Poteva farlo a Skyler, ma non al bambino. Se c'è una redenzione di qualche tipo rimasta per Walt in questi ultimi due episodi, sarà per definizione troppo piccolo, troppo tardi - solo lui che cerca di evitare di fare ulteriore male alle persone che una volta ha deciso che avrebbe protetto.



Articoli Più